Chi siamo

Solidarietà e Servizi è una Cooperativa Sociale nata nel 1979 con sede a Busto Arsizio in provincia di Varese. Offre servizi di assistenza a favore di disabili, minori, anziani, persone fragili e svolge, inoltre, attività finalizzate all’inserimento lavorativo di persone disabili e svantaggiate.

Realizza servizi di:

  • Assistenza disabili (servizi diurni e residenziali)
  • Assistenza minori (sostegno, pre-scuola, post-scuola, centri estivi)
  • Assistenza infermieristica e fisioterapica domiciliare
  • Attività di produzione conto terzi finalizzata all’inserimento lavorativo di persone fragili, disabili e svantaggiate (produzione di guarnizioni, rigenesi di router per grosse aziende di telefonia, gestione documentale, call-center, attività di back-office, …)

Ress

La Cooperativa ha recentemente avviato un progetto per lo sviluppo di un nuovo ramo di azienda RESS (Resistenze elettriche solidarietà e Servizi) con l’obiettivo di produrre in proprio apparati resistori per l’azionamento e la frenatura di motori elettrici. La sfida è quella di inserirsi in un mercato complesso come quello elettrotecnico-meccanico, realizzando prodotti di elevata qualità, a prezzi convenienti, favorendo nel contempo il reinserimento lavorativo di persone fragili e svantaggiate.

 

I nostri plus

Per poter operare e competere in un settore così complesso RESS – Solidarietà e Servizi ha individuato quei fattori critici di successo sui quali puntare e che si ritiene possano essere vincenti:

  • Qualità
  • Tempi di consegna contenuti
  • Puntualità nei termini di consegna
  • Investimenti continui (nuovi prodotti e strumentazione)
  • Approccio al mercato internazionale
  • Convenienza

Le aziende, accanto a questi elementi tecnico commerciali, intravedono in un rapporto con la Cooperativa, la possibilità di promuovere la propria Responsabilità Sociale. In un’ottica strategica le aziende possono comunicare – attraverso il proprio operare – i valori etici e le virtù che le caratterizzano, affrontando e favorendo soluzioni a problematiche di tipo sociale. La possibilità di sostenere l’inserimento lavorativo di persone fragili e svantaggiate va proprio in questa direzione.

Un vantaggio per tutti

La Cooperativa è inoltre in grado di attivare, in collaborazione con le province e i propri clienti, convenzioni idonee per assolvere (tramite attivazione di commesse di servizio e fornitura) gli obblighi della legge 68/99 “Norme per il diritto al lavoro delle persone disabili”.

Le aziende soggette all’obbligo di assunzione di persone svantaggiate (Legge 68/99 che disciplina le “Norme per il diritto al lavoro delle persone disabili”) possono adempiere a tale obbligo mediante l’affidamento di commesse lavorative a Cooperative Sociali. L’azienda committente, per la durata della commessa, ha la possibilità di computare i lavoratori disabili – inseriti presso la Cooperativa in esecuzione della convenzione – per la copertura della propria quota d’obbligo.

Inserimento lavorativo

Il sostegno al lavoro rappresenta indubbiamente l’obiettivo ultimo del progetto. Il lavoro in RESS si configura come la conclusione di un percorso formativo ed abilitativo che permette alle persone fragili di lavorare in un ambito tecnologicamente avanzato e complesso tipico del settore industriale.

Il successo del progetto è rappresentato dall’opportunità di inserimento nel mondo del lavoro di persone che, partendo da lavorazioni semplici quale l’assemblaggio o il data entry, passando poi ad attività più complesse quali la gestione documentale o il call center, possano arrivare, ove possibile, ad operare in un ambito produttivo accanto ad aziende profit.